Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Bach, Boccherini e Schumann per il primo concerto autunnale

A partire da domenica 7 novembre, l’Associazione Musicale Lucchese dà il via alla parte autunnale della stagione cameristica che si era interrotta a fine febbraio. Il primo dei concerti in programma all’Auditorium “L. Boccherini”, domani alle 17:30,  vede protagonisti musicisti affermati e giovani talenti. Sul palco saliranno, infatti, i violinisti Alberto Bologni e Giulia Rimonda, il violista Danilo Rossi, la violoncellista Ludovica Rana e il pianista Simone Soldati. In programma la Suite n. 4 in mi bemolle maggiore per violoncello solo, BWV 1010 di Bach, la Sonata in mi bemolle maggiore per pianoforte, violino e violoncello G145 di Boccherini e il Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e archi, op. 44 di Schumann.
Alcuni dei protagonisti sono ben noti al pubblico lucchese, incluso Danilo Rossi, prima viola del Teatro della Scala di Milano, grande amico dell’Associazione Musicale Lucchese nelle cui stagioni è spesso presente. Sul palco saliranno anche due giovani ed eccellenti musiciste italiane, Giulia Rimonda e Ludovica Rana. Classe 2002, attualmente impegnata a perfezionarsi con Salvatore Accardo, Pavel Berman e con Sonig Tchakerian, Rimonda è direttore artistico della Camerata Ducale Junior, formazione di giovani talenti under 20 che si esibisce con grandi interpreti del calibro di Andrea Lucchesini, Enrico Bronzi e Anna Tifu. Ludovica Rana, classe 1995, si è perfezionata con Enrico Dindo, Carlo Fabiano e Giovanni Sollima e nonostante la giovane età ha già all’attivo collaborazioni importanti come quelle con l’Orchestra ICO di Lecce, l’Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Sinfonica Siciliana e, nella musica da camera, quelle con la sorella Beatrice Rana, Enrico Dindo, Pablo Ferràndez, Bruno Giuranna, Oleg Kaskiv, Francesco Libetta, Massimo Quarta, Danilo Rossi, Alessandro Taverna e Pavel Vernikov.

Il concerto fa parte del programma del Settecento musicale a Lucca e sarà introdotto dal musicologo Marco Mangani che approfondirà in particolare l’interessante e rara Sonata per pianoforte violino e violoncello di Boccherini, prima tappa di un percorso dedicato a questo genere di componimenti e costruito in collaborazione con il Centro Studi Luigi Boccherini. Si conferma, così, l’attenzione al patrimonio musicale lucchese che è una delle direttrici ideali e operative dell’AML fin dalla sua fondazione, poco meno di 60 anni fa.

La stagione proseguirà sabato 13 e domenica 14 novembre con un doppio appuntamento con il pianista Filippo Gorini e quel capolavoro assoluto che è l’Arte della fuga di Bach.

I concerti prevedono un biglietto (intero €12; ridotto €10). I bambini e i ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis. Sono previste agevolazioni per le famiglie.

La Stagione cameristica è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura e del Comune di Lucca e con il patrocinio di Prefettura e Provincia di Lucca. Sostengono la stagione: Akeron, Banca del Monte di Lucca, Cartografica Galeotti, Farmacia Novelli, Fabio Francesconi Srl, Assicurazioni Generali (Lucca), Guidi Gino Spa, Hotel Ilaria & Residenza dell’Alba, I gelati di Piero, Lucar TM – Concessionario Toyota, Mag-JLT Broker, Oleificio Rocchi, Toscotec, Unicoop Firenze. L’AML ringrazia Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Studio odontoiatrico associato LDM; MondialCarta e ristorante Gli orti di Via Elisa, mecenati ai sensi della legge sull’Art Bonus.

Ricerca Eventi