Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato

Giovanni Bertolazzi

Nel 2021 Giovanni ha vinto il 2° Premio al Concorso Pianistico Internazionale “Franz Liszt” di Budapest, insieme ad altri cinque premi speciali.
Nato a Verona nel 1998, Giovanni Bertolazzi ha iniziato gli studi di pianoforte all’età di dieci anni. Ha conseguito il diploma accademico di I livello con la votazione di 110 e lode presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia, sotto la guida di Massimo Somenzi. Successivamente decide di proseguire gli studi pianistici con Epifanio Comis presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania, dove ha conseguito il diploma accademico di II livello con 110, lode e menzione d’onore.
Durante i suoi studi, ha anche frequentato diverse masterclass di pianoforte tenute da illustri pianisti e pedagoghi come Lily Dorfman, Joaquín Achúcarro, Matti Raekallio, Violetta Egorova, Boris Berezovsky e Jean-Efflam Bavouzet.
Ha vinto più di 40 premi in concorsi pianistici internazionali, tra cui il 1° Premio al Concorso Pianistico “Siegfried Weishaupt” di Ochsenhausen (2017), il 1° Premio al Concorso Pianistico Internazionale “Sigismund Thalberg” di Napoli (2018) e il 4° Premio al Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano (2019). Nel giugno 2019 ha ricevuto a Milano il “Premio Alkan per il virtuosismo pianistico”.
Giovanni si è esibito in importanti sedi tra cui Teatro La Fenice di Venezia, Fazioli Concert Hall di Sacile, Palazzo Pitti di Firenze, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, “Franz Liszt” Academy of Music di Budapest, Landesmusikakademie di Ochsenhausen, Kadrioru Kunstimuuseum di Tallinn, Steinway Hall a Londra.
I momenti salienti della sua carriera includono le esibizioni con l’Orchestra Filarmonica Ungherese (diretta da Vajda Gergely), l’Orchestra del Teatro la Fenice (diretta da Maurizio Dini Ciacci) e l’Orchestra Sinfonica Siciliana (diretta da Daniel Smith). È stato il protagonista della presentazione ufficiale al pubblico del pianoforte da concerto più lungo al mondo, il Borgato Grand-Prix 333.

Ricerca Eventi