Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Visioni dell’Apocalisse: Parole e musica intorno al ‘Quartetto per la fine del tempo’

Quello di domani (domenica 2 febbraio) alle 17 in San Micheletto è uno degli appuntamenti più intensi della Stagione cameristica dell’AML. Anticipato tra venerdì e sabato dalla conferenza con Garbriella Caramore e padre Mathieu e dalla proiezione de “Il settimo sigillo” di Bergman, domani andrà in scena Liturgia per la fine del tempo, uno spettacolo originale, creato appositamente per l’Associazione Musicale Lucchese, in cui la musica del “Quartetto per la fine del tempo” di Olivier Messiaen si fonde con testi biblici e alcune poesie di Mario Luzi e dà vita a una commovente riflessione sulla condizione ed il destino dell’uomo. La voce recitante è quella dell’attore Ugo Pagliai

 Eseguito per la prima volta a Lucca nel 1998, Liturgia per la fine del tempo negli anni è stato modificato e arricchito fino ad arrivare alla versione che andrà in scena domani, a 11 anni di distanza dall’ultima esecuzione per AML. Nel tempo hanno partecipato alla sua messa in scena attori come Eros Pagni, Paola Gassman e Ugo Pagliai, che rappresenta ormai la “voce storica” di questo spettacolo.

Fabrizio Giovannelli al pianoforte, Alberto Bologni al violino, Remo Pieri al clarinetto e Vittorio Ceccanti al violoncello eseguiranno il “Quartetto” di Messiaen, uno dei più alti esempi di musica cameristica del ventesimo secolo, composto nell’inverno del 1940, durante l’invasione nazista della Francia, quando Messiaen fu internato nello Stalag VIII-A, un campo di lavoro sul confine tra Germania e Polonia. Scritto «per evadere dalla neve, dalla guerra, dalla prigionia e da me stesso», ilQuatuor è ispirato all’Apocalisse di San Giovanni ed è composto da otto brani. Si tratta di una composizione profondamente religiosa che raggiunge risultati musicali di altissimo valore, realizzando un’armoniosa fusione tra umano e divino.

Il costo del biglietto intero è di 12 euro, ridotto 10 euro, i ragazzi under 14 entrano gratis.

Ricerca Eventi