Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Festival di musica da camera della Versilia – Tutto pronto per i concerti di Pieve a Elici

Dieci concerti, due mesi di musica di grande qualità in uno scenario mozzafiato. Si rinnova nella chiesa di San Pantaleone a Pieve a Elici, sulle colline versiliesi di Massarosa, l’ormai tradizionale appuntamento con il Festival di musica da camera della Versilia (49esima edizione), organizzato dal Comune di Massarosa e dall’Associazione Musicale Lucchese. A partire da domenica 3 luglio, un cartellone di respiro internazionale con ospiti del calibro di Alexander Kobrin, Pietro De Maria, Serghey Krylov, il Trio di Parma, Kirill Troussov, Alexandra Troussova e Enrico Dindo.

“La stagione di concerti della Pieve – afferma Marcello Parducci, presidente dell’Associazione musicale Lucchese e anima del Festival da più di 40 anni – è un piccolo gioiello che ogni anno confezioniamo su misura, in base alle caratteristiche del pubblico e della storia di questa manifestazione. Ci sono alcuni grandi artisti che si alternano con una certa costanza su questo palco e che possiamo definire amici storici del Festival, ma anche giovani protagonisti e interpreti di calibro internazionale che presentiamo al nostro pubblico per la prima volta. Negli anni – prosegue Parducci – i concerti di Pieve a Elici sono cresciuti al punto da ottenere le prestigiose mediapartnership di Amadeus, Rai Radio Tre e Sky Classica Hd”.

Gli fa eco il sindaco Franco Mungai: “Un cartellone sapientemente miscelato che conferma come questo Festival sia da annoverare tra gli eventi musicali più significativi dell’estate, in grado di attrarre a Pieve a Elici centinaia di appassionati provenienti da varie parti d’Italia, affascinati dalle musiche e dalla bellezza dei luoghi”.

Il festival si apre domenica 3 luglio con il grande violinista Sergej Krylov che, accompagnato da Beatrice Magnani al pianoforte, eseguirà pagine di Igor Stravinsky (Suite Italienne e Divertimento per violino e pianoforte) e di Fritz Kreisle, considerato uno dei maggiori violinisti di tutti i tempi, noto anche come compositore brillante e dotato di facile inventiva. Sabato 9 luglio sarà la volta di Martina Filjak, giovane pianista apprezzata per la straordinaria padronanza tecnica, la personalità carismatica e la grande presenza scenica, che eseguirà pagine di Haydn e Liszt, tra cui alcune trascrizioni di quest’ultimo tratte da opere di Bach e Donizetti. Domenica 17 luglio tocca alla grande musica di Schubert con il Trio di Parma, composto da Ivan Rabaglia (violino), Enrico Bronzi (violoncello) e Alberto Miodini (pianoforte). In programma due trii che appartengono agli ultimi mesi di vita di Schubert e rappresentano i vertici della musica da camera di tutti i tempi. Domenica 24 luglio il Festival ospita gli archi del Quartetto di Venezia che si cimenterà con l’Adagio e Fuga in do minore K 546 e il Quartetto n. 14 in Do diesis minore op.131 di Mozart e il Quartetto n.11 in Fa minore op.95 “Serioso” di Beethoven. Chiude i concerti di luglio, domenica 31, uno degli ospiti più amati dal pubblico della Pieve, il pianista Andrea Lucchesini, con la musica di Liszt e Chopin.

Venerdì 5 agosto il gradito ritorno al Festival del violoncellista Enrico Dindo e del pianista Pietro De Maria che eseguiranno due sonate di Beethoven (Sonata in Sol minore op. 5 n.2 e Sonata in Re maggiore op. 102 n.2), Fantasiestücke op.73 di Robert Schumann e la Sonata in mi minore op. 38 di Brahms. Domenica 7 agosto sarà la volta di Kirill Troussov (violino) e Alexandra Troussova (pianoforte), che tornano ad esibirsi per l’Associazione Musicale Lucchese dopo il grande successo della loro partecipazione al Lucca Classica Music Festival, nel maggio scorso. In programma pagine di Prokofiev con la Sonata per n. 2 op. 94, Schnittke con la Suite in the old style, Shchedrin e la sua In the Style of Albeniz e ancora Shostakovich e Tchaikovsky. Domenica 14 agosto sarà la volta del pianista Alexander Kobrin e la musica di Beethoven (Sonata op.2 n.1 in fa minore, Sonata op.101 n. 28 in la maggiore) e Schubert (Sonata in Si bemolle maggiore n. 23 D.960). La violinista Natasha Korsakova e il pianista Simone Soldati sono i protagonisti del concerto di domenica 21 agosto con la grande musica di Bach, Mozart, Beethoven e un tuffo nel Novecento con Gershwin. Chiude la stagione di Pieve a Elici, domenica 28 agosto, Maria Perrotta, vero astro nascente del pianismo mondiale, applaudita come interprete particolarmente comunicativa, che eseguirà “Grazer Fantasies” e la Sonata n. 14 in la minore D 894 op. 143 di Franz Schubert, la Berceuse in re bemolle maggiore op. 57 di Chopin e la Sonata n. 32 in do minore op. 11 di Beethoven.

I concerti iniziano alle 21,15.

Ricerca Eventi