Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Alain Meunier in concerto a Pieve a Elici

Si apre con un grande concerto il secondo mese del Festival da camera della Versilia. Giovedì 1° agosto, in una serata straordinaria rispetto all’usuale programmazione della manifestazione, sempre alle 21:15, si esibiranno nella stupenda chiesa romanica di Pieve a Elici due grandi interpreti: il celebre violoncellista Alain Meunier e la pianista Anne Le Bozec. Il duo interpreterà tre Sonate per violoncello e pianoforte di tre autori differenti, in una sorta di viaggio a ritroso che parte dal Novecento e termina a cavallo tra Settecento e Ottocento con la musica di Beethoven. La prima è la Sonata per violoncello e pianoforte di Jean Cras (1879 – 1932), compositore francese quasi completamente dimenticato, oscurato dai più innovativi Debussy, Ravel e Roussel, la cui produzione cameristica è comunque particolarmente interessante. A seguire ascolteremo la Sonata in re minore per violoncello e pianoforte di Claude Debussy, pagina scritta di getto nell’estete del 1915, e contraddistinta dalla grazia e dalla felicità delle opere nate spontaneamente e dalla cui stesura è assente ogni apparente sforzo creativo. Infine, la Sonata in do maggiore n. 5 op. 102 n. 2 di Ludwig van Beethoven, la quinta e ultima, considerata da molti la più profonda e più bella tra le Sonate per pianoforte e violoncello del compositore tedesco.

Alain Meunier dal 2018 direttore artistico della Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, a coronamento di un lungo percorso musicale che il violoncellista nato a Parigi ha intrapreso nel 1964 in Italia, dopo aver ricevuto quattro diplomi diversi al Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse de Paris. Prima come studente, poi come violoncellista del Quintetto Chigiano e del Sestetto Chigiano d’Archi, infine come insegnante sia per la musica da camera che per il violoncello, Meunier ha iniziato a frequentare l’Accademia Chigiana negli anni Sessanta per non andarsene praticamente più dalla Toscana, ma continuando comunque insegnare nei conservatori superiori di Lyon e di Paris e a viaggiare tra Europa, America ed Estremo Oriente.
La pianista francese Anne Le Bozec ha studiato pianoforte, musica da camera e accompagnamento con Theodor Paraskivesco, Anne Grapotte, Hartmut Höll e Mitsuko Shirai. Ha ricevuto tre primi premi al Conservatoire National Supérieur di Parigi e al Konzertexamen per Lied alla Musikhochschule di Karlsruhe (Germania). Alcune sue registrazioni dedicate al repertorio dei Lied (Schubert, Mahler, Szymanowski, Delage, Wolf, Duparc, Brahms, omaggio a Shakespeare nel 2016 e molte altre) hanno ricevuto recensioni entusiastiche. La sua versione delle canzoni di Chopin registrata con il soprano Urszula Cuvellier sono ora considerate una registrazione di riferimento. Ha pubblicato numerosi album di musica da camera. È la direttrice artistica, insieme a Meunier, del festival di musica da camera Fêtes Musicales de l’Aubrac.

I concerti iniziano alle 21:15. La biglietteria apre alle 20:15. Biglietto di ingresso: intero 12 euro, ridotto 10 euro.

Ricerca Eventi