Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Sergej Krylov chiude il Festival di Musica da Camera della Versilia

Si chiude con due grandi interpreti il Festival di musica da camera della Versilia. Sabato 31 agosto, nella chiesa romanica di Pieve a Elici, si esibiranno nell’ultimo concerto della 52a edizione della rassegna il virtuoso del violino Sergej Krylov ed Edoardo Maria Strabbioli al pianoforte. Il famoso violinista moscovita, che risiede in Italia ormai da oltre vent’anni, è il punto d’incontro tra la grande scuola russa e il gusto italiano per il virtuosismo, soprattutto quello di stampo paganiniano, che Krylov ha appreso all’Accademia Stauffer di Cremona sotto la guida del grande maestro Salvatore Accardo. Con Strabbioli, pianista caratterizzato da una grande versatilità, Krylov si addentrerà in un intenso programma dedicato a tre grandi compositori come Mozart, Brahms e Franck.
Di Mozart il duo eseguirà la Sonata n. 26 per violino e pianoforte in si bemolle maggiore K.378, pagina dalle atmosfere frivole e cerimoniose, composta a Salisburgo nei primi mesi del 1779. A seguire, l’intimità, la tenerezza e la dolce affettuosità del Lied perfettamente interpretata da Johannes Brahms nella Sonata per pianoforte e violino n. 1 op. 78 in sol maggiore. Infine, la Sonata in la maggiore per violino e pianoforte di César Franck, uno dei capolavori composti nell’ultimo decennio della sua vita, definita un “lavoro cartesiano”, per la limpidezza strutturale e l’infallibile equilibrio che governano il dialogo dei due strumenti.

Nato a Mosca in una famiglia di musicisti, Sergej Krylov ha iniziato lo studio del violino a cinque anni e ha completato gli studi alla Scuola Centrale di Musica di Mosca. Giovanissimo ha vinto tre importanti concorsi internazionali: Primo Premio al Concorso Lipizer, Primo Premio al Concorso Stradivari e Primo Premio al Concorso F. Kreisler di Vienna. Affermatosi come uno dei maggiori talenti della sua generazione, è ospite regolare delle principali sale da concerto europee e ha collaborato con orchestre quali la Staatskapelle di Dresda, Filarmonica di San Pietroburgo, Royal Philharmonic, Filarmonica della Scala, Accademia di Santa Cecilia, London Philharmonic, Filarmonica Toscanini. Tra le personalità artistiche che hanno maggiormente influenzato la sua formazione artistica spicca Mstislav Rostropovich per il rapporto di amicizia e stima professionale creatosi negli anni. Nel 2009 è stato nominato Direttore Musicale della Lithuanian Chamber Orchestra, con la quale ha una intensa attività nel doppio ruolo di direttore e solista.
La carriera di Edoardo Maria Strabbioli spazia dalla musica da camera, nelle sue più diverse formazioni, al repertorio solistico e all’insegnamento. Dopo aver completato i suoi studi al Conservatorio di Milano con Carlo Vidusso, ha iniziato una carriera che lo ha visto protagonista in numerosi recital e ospite di orchestre prestigiose quali l’Orchestra da Camera di Stoccarda, l’Orchestra della Radio di Colonia, l’Orchestra da Camera di Mantova.
La sua curiosità, sia intellettuale che musicale, ha giocato un ruolo fondamentale nella sua decisione di dedicarsi sempre di più alla musica da camera; negli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con artisti quali Frank Peter Zimmermann, Saschko Gawriloff, Kyoko Takezawa, Marco Rizzi, lo Shostakovich Quartet, il Signum Saxophone Quartet. Con loro ha suonato nelle più importanti istituzioni musicali europee.

Il concerto inizia alle 21:15. La biglietteria apre alle 20:15. Biglietto di ingresso: intero 12 euro, ridotto 10 euro.

Ricerca Eventi