Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Philharmonia Chamber Players in concerto in memoria di Bruno Vangelisti

Si chiude con grandi ospiti internazionali e un sentito tributo a Bruno Vangelisti la prima parte della Stagione cameristica dell’Associazione Musicale Lucchese. Domenica 23 febbraio, alle 17 all’Auditorium “Boccherini”, suonerà per la prima volta a Lucca il quartetto d’archi Philharmonia Chamber Players, gruppo cameristico della storica Philharmonia Orchestra di Londra formato da musicisti di diversa nazionalità: il violinista italiano Fabrizio Falasca, la violinista sudafricana Sarah Oates, il violoncellista francese Eric Villeminey e, per questa occasione, il violista Francesco Fiore con la presenza di due grandi solisti come Gabriele Pieranunzi al violino e Jin Ju al pianoforte.

Il concerto sarà l’occasione per ricordare Bruno Vangelisti, del quale nel 2020 ricorrono i 100 anni dalla nascita. Grande uomo di cultura e tra i fondatori dell’Associazione Musicale Lucchese, Vangelisti ha giocato un ruolo fondamentale non solo nella nascita dell’AML, ma sulla scena culturale lucchese in generale. Antiquario (riconosciuto come un’autentica autorità nel suo settore), ma anche uomo di spettacolo legato in particolare al mondo del cinema (amico di Luchino Visconti, che a Lucca girò “L’innocente”), nella sua galleria di via S. Donnino si ritrovavano appassionati d’arte, uomini di lettere e artisti.

Il concerto prevede musiche di Arthur Honegger, Sergej Prokof’ev, Antonín Dvořàk e Ernest Chausson. Del primo è in programma la Sonatina per due violini. Eseguita la prima volta dall’autore stesso e da Darius Milhaud nel 1921, domenica vedrà come solisti Gabriele Pieranunzi e Fabrizio Falasca. Di Prokof’ev sarà eseguita la Sonata per due violini, op. 56, scritta nell’estate del 1932 su richiesta d’una associazione concertistica parigina, vedrà ai violini ancora Gabriele Pieranunzi e Fabrizio Falasca. A seguire, il Quartetto per archi in fa maggiore n. 12 op. 96 (1893) “Americano” di Dvořàk, composto negli Stati Uniti e detto “Americano” per gli accenti e richiami tematici del folclore statunitense. Sarà interpretato dai Philharmonia Chamber Players con Sarah Oates primo violino, Fabrizio Falasca secondo violino, Francesco Fiore alla viola ed Eric Villeminey al violoncello. Infine, il Concerto per violino, pianoforte e quartetto d’archi in re maggiore, op. 21 di Chausson, scritto per il grande violinista belga Eugène Ysaÿe e suonato per l’occasione da Pieranunzi al violino, Jin Ju al pianoforte e i Philharmonia Chamber Players.

Il costo del biglietto intero è 12 euro (ridotto 10 euro). Riduzioni per studenti (5 euro) e gruppi familiari. I ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis. Il programma completo della stagione su www.associazionemusicalelucchese.it.

Ricerca Eventi