Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

In ricordo di Sonja Pahor (7 luglio)

Lunedì 7 luglio alle ore 21 nell’Auditorium del Suffragio, l’Associazione Musicale Lucchese e l’Istituto musicale “L. Boccherini” ricordano Sonja Pahor, pianista e docente di fama internazionale, collaboratrice dell’Istituto musicale lucchese, scomparsa nel luglio dello scorso anno.

Questo il programma del concerto.

Robert Schumann: Kinderszenen op. 15 – Von fremden Ländern und Meuschen (Da genti e paesi lontani) – Curiose Keschichte (Storia curiosa) – Hasche-Mann (A rincorrersi) – Bittendes Kind (Fanciullo che prega) – Glückes genug (Abbastanza felice) – Wichtige Begebenheit (Avvenimento importante) – Traumerei (Visione) – Am Camin (Al camino) – Ritter vom Steckenpferd (Sul cavallo di legno) – Fast zu ernst (Quasi troppo serio) – Fürchtenmachen (Bau-bau) – Kind im Einschlummern (Il bimbo si addormenta) – Der Dichter spricht (Parla il poeta) —— Marco Torre pianoforte

Claude Debussy: Six épigraphes antiques per pianoforte a quattro mani – Pour invoquer Pan, dieu du vent d’étéModéré, dans le style d’une pastorale – Pour un tombeau sans nomTriste et lent – Pour l’égyptienneTrès modéré ——- Gisella Gori e Fabrizio Giovannelli duo pianistico

Roberto Scarcella Perino: Sonata n. 1 per pianoforte (dedicata a Sonja Pahor) —— Giuseppe Bruno pianoforte

Heinrich Josef BaermannAdagio per clarinetto e quintetto d’archi; Ferruccio Busoni: Elegia per clarinetto e pianoforte —— Remo Pieri clarinettoFabrizio Giovannelli pianoforte 

Dmitri Shostakovic: Trio per violino violoncello e pianoforte n.2, in mi minore op.67 (III Largo – IV Allegretto) —— Nuovo Trio Parsifal (Patrizia De Carlo violino, Elisa Astrid Pennica violoncello, Anna Paola Milea pianoforte)

Goffredo PetrassiElogio per un’ombra per violino solo, in memoria di Alfredo Casella —— Cristiano Rossi violino

Oliver Messiaen: Quatour pou la fin du temps Louange à l’immortalité de Jésus —— Cristiano Rossi violinoFabrizio Giovannelli pianoforte

Nata in Slovenia nel 1947, Sonja Pahor mostrò un precocissimo talento musicale, iniziando a suonare il pianoforte all’età di quattro anni. Tredicenne, fu avviata alla carriera concertistica da Zorka Bradač, al conservatorio di Lubiana; proseguì poi gli studi con Dubravka Tomšič – Srebotnjak all’Accademia Nazionale Slovena, dove si è diplomò, ricevendo come migliore allieva il premio “Prešeren”. In seguito si perfezionò con Nikita Magaloff e con Carlo Zecchi, con il quale conseguì il Diploma all’Accademia di S. Cecilia a Roma. Vincitrice dei Concorsi Pianistici di Taranto, Senigallia, Treviso e Pescara, tenne recital e concerti da camera in diversi paesi europei, suonando anche con importanti orchestre: Orchestra Filarmonica Slovena, Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana, Orchestra Sinfonica Russa di Saratov, Orchestra Sinfonica della provincia di Bari, Orchestra Sinfonica Abruzzese. Collaborò con musicisti di fama, come Massimo Pradella, Bruno Campanella, Jouzas Domarkas, Cristiano Rossi ed altri. Nel 1996 il compositore Primož Ramovš le dedicò il “Dittico Concertante per pianoforte e orchestra” eseguito da lei stessa, in prima assoluta, con l’Orchestra Filarmonica Slovena nel concerto di apertura del “Festival dei compositori sloveni 1999” a Lubiana. Incise un importante programma per la Radio Slovena e, nel 2000, la Casa Discografica della “RTV Slovenija” pubblicò un suo CD intitolato “Il pianoforte nell’arco del tempo”. È stata inserita, assieme ad altri nomi rappresentativi della cultura musicale slovena, nella raccolta “100 musicisti sloveni” pubblicata nel 2003. Oltre all’attività concertistica si dedicò con grande passione alla formazione artistica dei giovani, insegnando Pianoforte Principale nei Conservatori “Arcangelo Corelli” di Messina e “Luigi Cherubini” di Firenze e tenne numerosi corsi di perfezionamento di Pianoforte e Musica da Camera per la Scuola Sinfonia di Lucca, l’Art’s Academy di Roma e l’Accademia Musicale di Trani. Fece parte delle giurie dell’“Anello d’oro di Chopin” in Slovenia e di altri numerosi concorsi pianistici. Dal 2002 abitava a Lucca. È scomparsa l’8 luglio 2013.

Il concerto è a ingresso gratuito. Per informazioni Associazione Musicale Lucchese 0583/469960.

 

Ricerca Eventi