Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato

L’atteso ritorno di Mariangela Vacatello a Pieve a Elici

Sarà Mariangela Vacatello, domenica 26 luglio alle 21.15, a chiudere il primo mese di concerti dell’edizione 2015 del Festival di musica da camera della Versilia, rassegna musicale organizzata dall’Associazione Musicale Lucchese e dal Comune di Massarosa nella bellissima pieve romanica di S. Pantaleone, a Pieve a Elici.

Molto ricco il programma proposto dalla pianista partenopea, che guiderà il pubblico attraverso l’Ottocento di Chopin, Schumann e Liszt per arrivare al primo Novecento di Debussy e alla contemporaneità di Ginastera.

Il programma si apre con Kinderszenen, op. 15 di Robert Schumann, tredici pezzi brevi definiti dallo stesso autore come scritti «per i piccoli fanciulli da un fanciullo grande», importanti per capire il viaggio esplorativo dell’autore alla ricerca di zone della sensibilità umana ancora sconosciute per la musica. Di Fryderyk Chopin Vacatello propone la Ballata n. 3 in la bemolle maggiore, op. 47 e la Ballata n. 4 in fa minore, op. 52.. Dai Douze études d’exécution trascendante di Ferenc Liszt ascolteremo il n. 11 Harmonies du soir e il n. 12 Chasse neige.
A introdurre il Novecento sarà l’Isle Joyeuse di Claude Debussy, pezzo che ha mantenuto una grande fortuna concertistica fino alla metà del secolo scorso. In chiusura, le Tres danzas argentinas, op. 2, composte da Alberto Evaristo Ginastera nel 1937 e contraddistinte da forti riferimenti alla vita popolare e alla natura dell’Argentina.

Mariangela Vacatello nasce in una famiglia di musicisti e inizia gli studi musicali ancora bambina, a 4 anni. Inizia a esibirsi in pubblico all’età di 5 anni e debutta con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali a 14 anni nella “Sala Verdi” del Conservatorio di Milano (dove si è diplomata e laureata) eseguendo il 1° Concerto di Liszt. Si è perfezionata frequentando masterclass, in Italia e all’estero. Insieme allo studio del pianoforte ha affiancato il corso di composizione sperimentale.

Il costo del biglietto intero è di 12 euro, il ridotto 10 euro mentre per i soci dell’AML è di 7 euro.

Per informazioni: Associazione Musicale Lucchese, tel. 0583 469960; Comune di Massarosa, Ufficio del Cittadino tel. 0584 979229, o Ufficio Cultura tel. 0584 979216.

Ricerca Eventi