Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Il ritorno di Bruno Canino e Cristiano Rossi a Pieve a Elici

Saranno il pianista Bruno Canino e il violinista Cristiano Rossi ad aprire il secondo mese di concerti del Festival di musica da camera della Versilia, a Pieve a Elici. Domenica 2 agosto, alle 21.15, Canino e Rossi accoglieranno nella bella chiesa romanica di S. Pantaleone gli appassionati di musica classica con musiche di Mozart, Brahms e Beethoven, per un nuovo appuntamento con la rassegna organizzata dall’Associazione Musicale Lucchese e dal Comune di Massarosa.

Il duo, ben noto e apprezzato dai cultori della classica, proporrà in apertura la Sonata in sol maggiore per violino e pianoforte, KV 301 di Wolfgang Amadeus Mozart. Di Ludwig van Beethoven, Canino e Rossi hanno scelto, invece, la Sonata per violino e pianoforte n. 10 in sol maggiore, op. 96, pacata e profonda composizione scritta per il violinista francese Jacques Pierre Rode e nella quale si riflette la maturità artistica del grande maestro tedesco. Il concerto si concluderà con la Sonata per violino e pianoforte n. 1 in sol maggiore, op. 78 di Johannes Brahms, che richiama sia le Sonate di Mozart sia quelle di Beethoven, in particolare proprio l’Opus 96, che Brahms amava suonare in concerto.

Bruno Canino ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove ha poi insegnato pianoforte principale per 24 anni. Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e festival mondiali. Da quaranta anni suona in duo pianistico con Antonio Ballista e, da quasi trenta, fa parte del Trio di Milano. È direttore della sezione Musica della Biennale di Venezia.

Cristiano Rossi nasce in una famiglia di artisti bolognesi e inizia precocissimo, a neanche cinque anni, lo studio del violino con una tale convinzione da diplomarsi a soli 16 anni, al Conservatorio di Bologna alla scuola di Sandro Materassi. Ha al suo attivo innumerevoli recital e importanti concerti in tutte le città italiane, in Europa, Sud America, Stati Uniti e Giappone.

Il costo del biglietto intero è di 12 euro, il ridotto 10 euro mentre per i soci dell’AML è di 7 euro.

Ricerca Eventi