Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato

Il poeta e l’abisso

Venerdì 9 marzo – ore 21
Foligno – Auditorium San Domenico

IL POETA E L’ABISSO
Schumann, gli ultimi anni

Sandro Cappelletto voce narrante e drammaturgia
Silvia Chiesa violoncello
Maurizio Baglini pianoforte

Robert Schumann
Adagio e Allegro op. 70
Phantasiestücke op. 73
Kinderszenen op. 15
Fünf Stücke im Volkston op. 102

CONCERTO-RACCONTO
Conosciamo i trattamenti ai quali Schumann è stato sottoposto duran- te il suo ricovero in clinica. Tratta- menti riservati nel 1800 a chi era ritenuto affetto da “malinconia con allucinazioni” e da “paralisi generale progressiva”: nessun contatto con la famiglia e gli amici, nessuna visita, nessuna lettera, nessun dono dal quale sarebbe stato possibile per il paziente risalire al donatore.
La convinzione dei medici era che la completa lontananza da ogni genere di stimoli lo avrebbe aiutato a ritrovare la calma, la serenità, forse la guarigione. Non gli era proibito di comporre, suonare, ascoltare musica. Attività, tuttavia, che si riducono progressivamente e nell’ultimo anno di ricovero sembrano cessare del tutto. Inutili furono i tanti tentativi di Clara di vederlo; soltanto nell’ultimo periodo le fu consentito di osservar- lo, però senza essere vista da lui, senza poterlo incontrare.
La terapia consisteva in bagni freddi, passeggiate nel parco della clinica, e nelle cosiddette “fontanelle”, delle ferite praticate ad arte in modo da rimuovere dal corpo la presenza di sostanze ritenute nocive. Ma Schu- mann non guarì.

ingressi: € 10, 7, 5

Ricerca Eventi