Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Silenzio in sala a tempo di Musica – I Virtuosi Italiani e Alessandro Carbonare


Fondazione Musica Insieme Bologna

Chiesa di San Michele in Bosco, Bologna
Concerto ore 18

I Virtuosi Italiani

Alessandro Carbonare clarinetto solista

Alberto Martini primo violino concertatore

Presentazione di Fulvia de Colle

Programma

Pëtr Il’ič Čajkovskij
Elegia per archi in memoria di Ivan Vasilevič Samarin
Carl Maria von Weber
Quintetto per clarinetto e archi in si bemolle maggiore op. 34, versione per orchestra d’archi
Dmítrij Dmítrievič Šostakovič
Sinfonia da camera op. 110/a (trascrizione di R. Barshai del Quartetto op. 110)
Béla Kovács
Sholem-Alekhem, Rov Feidman! per clarinetto e archi

 

Elegie, saluti, omaggi. L’arte di trascrivere le musiche più amate “con ogni sorta di strumenti” brilla nel concerto dei Virtuosi Italiani, guidati dal primo violino Alberto Martini. Due struggenti “elegie da camera” di Čajkovskij e Šostakovič incorniciano nel programma la versione per archi del celeberrimo Quintetto di Carl Maria von Weber, solista Alessandro Carbonare, ovvero il clarinettista italiano più acclamato del panorama internazionale. Per lui, il passaggio dai “classici” alla tradizione popolare ha la facilità di un respiro, e gli consente di congedarsi proprio con un saluto, quello che Béla Kovács riserva al “re del klezmer” Giora Feidman nel suo Sholem-Alekhem, Rov Feidman!

 

 

Ricerca Eventi