Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
concerti
News
Non categorizzato


Dotati di indubbia proprietà stilistica e tecnica», i componenti del Trio Debussy, «padroneggiano una tecnica stupefacente e si muovono tra Schubert, Haydn e Schumann con una proprietà stilistica assoluta.

La Repubblica

Antonio Valentino Pianoforte

Piergiorgio Rosso Violino

Francesca Gosio Violoncello

Il più delle volte, vicende umane e professionali portano le formazioni cameristiche a sciogliersi nel giro di stagioni. La regola non vale per il Trio Debussy, che con i suoi ventotto anni di attività ininterrotta, si qualifica come il più longevo trio italiano e uno dei rari Trii a tempo pieno nel panorama della musica da camera. I suoi membri, definiti dalla critica come musicisti che hanno nel cuore, nella mente e nelle mani una grandezza interpretativa d’altri tempi, hanno riposto i rispettivi talenti con totale devozione all’attività di insieme, ricercando instancabilmente interazioni volte ad arricchire il già vasto repertorio colto per trio. Il repertorio comprende quasi 200 opere da Haydn ai giorni nostri 30 delle quali sono state scritte appositamente per il trio ed eseguite in prima assoluta e moltissime opere in formazione allargata.

Dopo la vittoria al Concorso Internazionale per complessi da camera Premio Trio di Trieste (1997) il Trio ha iniziato una importante carriera concertistica suonando per le più importanti società concertistiche italiane ed estere: Amici della Musica di Firenze, Unione Musicale di Torino, Società del quartetto di Milano, Mito- Settembre Musica, Amici della Musica di Palermo, Sala d’oro del Musikverein di Vienna (nel triplo Concerto di Beethoven), Sala S.Cecilia del nuovo Auditorium di Roma (accompagnato dall’Orchestra di S.Cecilia diretta da J.Tate nel triplo Concerto per trio e orchestra di G.F.Ghedini), Coliseum di Buenos Aires, Associazione Scarlatti di Napoli, Chigiana di Siena, Societad Filarmonica di Valencia, Quirinale di Roma (in diretta radiofonica) e molte altre ancora. Nel 2003 il trio ha fondato il Festival Tra Futuro & Passato , volto ad incentivare nuove composizioni per trio. La ventennale collaborazione con l’Unione Musicale.

PROGRAMMA

Robert Schumann

Trio No. 2 in Fa maggiore, Op.80

Sehr lebhaft

Mit innigem Ausdruck – Lebhaft

In mässiger Bewegung

Nicht zu rasch

Franz Schubert

Trio No. 2 in mi bemolle maggiore, Op.100, D. 929

Allegro

Andante con moto

Scherzando. Allegro moderato

Allegro moderato


Info e Biglietti
I Dettagli Dell'Evento