Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Quarta e De Maria chiudono il Festival di musica da camera della Versilia

Saranno Massimo Quarta e Pietro De Maria a chiudere la 46esima edizione del Festival di musica da camera della Versilia, giovedì 29 agosto, alle ore 21:15, nella chiesa di San Pantaleone a Pieve a Elici.

Il concerto è uno dei più attesi della manifestazione organizzata dal Comune di Massarosa e dall’Associazione Musicale Lucchese e vede l’esibizione di due grandi musicisti di fama internazionale, da anni stabilmente presenti nel cartellone del Festival.

In programma Sinfonia Danses suisses, Scherzo e Pas de deux tratti dal balletto “Il bacio della fata” composto nel 1928 da Igor Stravinskij; la Sonata in sol maggiore per violino e pianoforte di Maurice Ravel che si sviluppa tra gusto tardo romantico e jazz, e la celeberrima Sonata per violino e pianoforte n. 9 «A Kreutzer», op. 47 di Ludwig van Beethoven.

Massimo Quarta va considerato uno dei migliori violinisti italiani oggi in attività. Nel 1991 è stato il primo italiano a vincere il Concorso Internazionale “N. Paganini” di Genova dopo Salvatore Accardo, che aveva ottenuto lo stesso riconoscimento nel 1958. Negli ultimi anni, alla carriera di solista Quarta ha gradualmente affiancato anche quella di direttore, esibendosi alla guida di numerosi e importanti complessi italiani e stranieri, tra cui la Philharmonia Wien, Berliner Symphoniker. Quarta ha ricoperto per tre anni la carica di solista e direttore principale dell’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese ed è attualmente direttore musicale dell’Orchestra della Fondazione I.C.O. “Tito Schipa” di Lecce.

Nato a Venezia nel 1967, Pietro De Maria a soli 13 anni ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale “Alfred Cortot” di Milano e negli anni ’90 ha collezionato altre vittorie in competizioni di assoluto prestigio (Mosca, Milano, Zurigo) nonché il Premio tedesco “Mendelssohn” per la sua esecuzione del Concerto n. 1 con la Filarmonica di Amburgo diretta da Ingo Metzmacher. De Maria svolge un’intensa attività concertistica, spaziando dal récital solistico alla musica da camera e ai concerti con orchestra. Oltre al duo con Massimo Quarta, De Maria suona frequentemente con il violoncellista Enrico Dindo.

Per informazioni contattare l’Associazione Musicale Lucchese tel. 0583 469960 oppure il Comune di Massarosa, Ufficio del Cittadino tel. 0584 979229 o Ufficio Cultura tel. 0584 979216.Il costo del biglietto intero è di 12 euro, il ridotto 9 euro mentre per i soci dell’AML è di 6 euro.

Ricerca Eventi