Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

Lucca in musica – L’OGI apre il Festival. Sul podio J. Axelrod

Al via l’edizione 2014 di Lucca in Musica “Tra identità e metamorfosi”, il festival organizzato dall’Associazione Musicale Lucchese e dal Teatro del Giglio. Giunta alla sua dodicesima edizione, nell’anno che celebra il cinquantenario dell’AML, “Lucca in musica” si propone come ideale prosecuzione della stagione cameristica invernale e mira a regalare al pubblico, attraverso un programma che a ragione può essere definito caleidoscopico, nuovi punti di osservazione sulla musica, intesa come testimone dell’avventura umana.

Ad aprire il cartellone, giovedì 3 aprile alle 21 al Teatro del Giglio, sarà l’Orchestra Giovanile Italiana diretta dal Maestro John Axelrod. L’OGI eseguirà alcune pagine tratte da “Tristan und Isolde” di Richard Wagner, per proseguire poi con l’Ouverture-fantasia da “Romeo e Giulietta” di Pyotr Ilyich Tchaikovsky e la Sinfonia n°5 in Mi minore op. 64, sempre di Tchaikovsky, pagine nella quali, attraverso il contrasto tra vita e morte, amore e guerra, fato e provvidenza, si ritrova il tema della metamorfosi contenuto nel titolo della manifestazione.

L’Orchestra Giovanile Italiana, nata nel 1980 per volontà di Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole, in 30 anni di attività formativa ha contributo in maniera determinante alla vita musicale italiana con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche nazionali e straniere. Tenuta a battesimo da Riccardo Muti, l’Orchestra è stata invitata in alcuni fra i più prestigiosi luoghi della musica e ha ricevuto ovunque consensi di critica e pubblico e importanti riconoscimenti. È divenuta un punto di riferimento unico per la formazione di giovani musicisti.

John Axelrod continua a imporsi sempre più come uno dei direttori più interessanti del panorama odierno ed è richiesto dalle orchestre di tutto il mondo, grazie a un repertorio estremamente vasto, programmi innovativi e un carismatico stile.

Ha diretto oltre 150 orchestre, la maggior parte delle quali torna a dirigere regolarmente, evidenziando sia il suo successo che la credibilità europea nel repertorio classico. Ha inoltre lavorato con alcuni dei più importanti solisti a livello mondiale. La collaborazione con l’OGI nasce dalla sua grande passione per le nuove generazioni di musicisti.

Ricerca Eventi