Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
News
Non categorizzato

MUSICA CON VISTA 2022

Parte Musica con Vista 2022: con ENIT e AMUR il suo entra nelle Dimore Storiche e nei Giardini meno noti italiani. Un Festival itinerante per valorizzare i luoghi nascosti e intimi della penisola.
37 tappe dall’11 giugno al 23 settembre per una filiera sostenibile che scommette sulla bellezza. Alla presentazione Gianni Letta, Giorgio Palmucci, Francesca Moncada e Giacomo di Thiene.

ROMA, 25 maggio 2022 – Al via Musica con Vista 2022: 37 concerti diffusi su tutto il territorio italiano dall’11 giugno al 23 settembre 2022, in cui le sonorità della musica classica animeranno luoghi insoliti, sconosciuti e intimi dell’Italia tra giardini e dimore storiche. La rassegna itinerante è promossa dal Comitato AMUR con l’impresa culturale creativa Le Dimore del Quartetto e l’Associazione Dimore Storiche Italiane e realizzata in collaborazione con Enit-Agenzia Nazionale del Turismo. La rassegna punta sullo sviluppo di un turismo lento, appassionato e curioso che attrae un pubblico eterogeneo alla scoperta di un’Italia nascosta. 
I concerti sono l’occasione per organizzare un’escursione unica seguendo i preziosi spunti della Mappa interattiva del Festival che vuole essere di supporto a tutte quelle realtà decentrate che costituiscono un tesoro per il nostro Paese. 

Musica con Vista è, difatti, più di un festival di musica classica e di scoperta del territorio, ma un attivatore culturale che testimonia il lavoro di operatori culturali, turistici e istituzionali che dialogano e si mettono in rete sviluppando una filiera sostenibile e promuovendo il Sistema Paese
La musica dei migliori giovani musicisti italiani e internazionali si accompagna a visite di borghi, dimore storiche e giardini, siti culturali, degustazioni, escursioni, passeggiate e gite in bicicletta, suggerimenti originali che Le Dimore del Quartetto e Associazione Dimore Storiche Italiane coordinano e segnalano per il pubblico più vario, con la preziosa collaborazione di Touring Club Italiano, Garden Route Italia, FAI Fondo per l’Ambiente Italiano, e Coopculture
Disponibile per tutti online e raggiungibile tramite il sito www.musicaconvista.it, la Mappa raccoglie circa 600 attività con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare il patrimonio culturale, enogastronomico e naturalistico del territorio che accoglie i concerti di Musica con Vista.

Il festival si è aperto a Roma con il concerto inaugurale del Quartetto Henao, alla presenza dei partner e sostenitori dell’iniziativa. I concerti proseguiranno dall’11 giugno 2022 con biglietti inclusivi da 0 a 10 euro cercando di attrarre sempre più persone al mondo della musica classica. L’ambizione è quella di diventare motore dello sviluppo sostenibile della filiera culturale e turistica nazionale, a sostegno dei giovani musicisti e dei piccoli borghi. Per tutto il mese di luglio fino a settembre il festival musicale percorre l’Italia intera, da Trento a Palermo, grazie ai concerti organizzati da 19 tra i maggiori enti storici concertistici italiani che fanno parte del Comitato AMUR.

I primi due concerti del Festival sono stati inseriti all’interno della programmazione del Festival of The New European Bauhaus, promosso dalla Commissione Europea dal 9 al 12 giugno 2022: “La rete di Musica con Vista è un sistema nazionale che si apre all’Europa. La nostra presenza nel Festival of The New European Bauhaus è un importante riconoscimento che testimonia quanto la musica possa essere motore di dialogo fra culture e connettore universale.” dichiara Francesca Moncada di Paternò, Presidente del Comitato AMUR e Fondatrice de Le Dimore del Quartetto.

Musica con Vista è un’occasione imperdibile per concedere tempo e spazio al Bello che ci circonda, ad un passo da casa nostra. “Uno spettacolo nello spettacolo, con l’intrattenimento musicale di affermati professionisti in scena in alcune delle più belle dimore storiche d’Italia. La stagione concertistica di Musica con Vista è un’occasione unica per immergersi nella cultura e nella tradizione italiana, un’opportunità per scoprire luoghi rappresentativi della nostra identità. All’insegna di un turismo realmente sostenibile, capace di rendere protagoniste anche le aree interne del Paese.” dichiara Giacomo di Thiene, Presidente ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane.

Il suono per arrivare ai luoghi come una neo geografia che disegna mappe inconsuete. Per maturare “alibi” di viaggio non c’è nulla di più supersonico, dal potere quindi espansivo e rapido, di un festival di musica in spazi inattesi, per segnare la nuova era di uno sguardo non convenzionale e rinnovato sul modo di viaggiare e dare maggiore enfasi al tempo libero. La sospensione di ogni orientamento e il desiderio di perdersi in terre che offrono angolazioni del meglio dell’Italia ancora immacolata.  Come se la musica diventasse un agente di viaggio inaspettato che porta nei suoi habitat migliori per offrire spunti e aiutare a cogliere aspetti maggiormente interessanti e non considerati dello spazio. I luoghi della musica e la sua localizzazione vengono in supporto per comprendere e amplificare il valore dell’esperienza che chiamiamo viaggio.” dichiara Giorgio Palmucci, Presidente ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

Gianni Letta ha portato l’adesione e il sostegno dell’Associazione CIVITA che ha dato il Patrocinio a questa edizione del Festival. “Civita è la “dimora storica” della valorizzazione culturale del territorio italiano” – ha detto – “e non può che esultare per una iniziativa che mette insieme la musica e la bellezza italiana. Che porta la musica nei luoghi più suggestivi del nostro Paese. Così come il celeberrimo “Quartetto Italiano” del Maestro Farulli ha portato in giro per il mondo la musica italiana e l’immagine dell’Italia”.

Il festival è realizzato grazie al sostegno di Aon e Poste Italiane, e patrocinato da ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, Fondazione Italia Patria della Bellezza, Fondazione Symbola e Associazione Civita.
Media partner del festival è gdm – giornaledellamusica.it

 

PROMOTORI MUSICA CON VISTA 2022
Il Festival di Musica da Camera all’aria aperta nei luoghi più suggestivi d’Italia 

COMITATO AMUR

Il Comitato AMUR nasce in maggio 2020 dalla volontà di riunire alcune tra le più importanti istituzioni d’Italia della musica da camera in un unico organismo, con lo scopo di promuovere attività e obiettivi comuni. Preceduto dall’esperienza quinquennale di Associazioni Musicali in Rete (da qui “AMUR”), il Comitato si è formato proponendosi come forza propulsiva e propositiva, per una risposta concreta e Nazionale alla vita culturale, puntando anche alla partecipazione a reti internazionali.
Il valore del fare sistema, che da sempre accomuna le istituzioni coinvolte, si tramuta in impegno comune: da Trieste a Palermo, gli enti concertistici storici si riuniscono infatti con la missione di rilanciare l’attività concertistica di musica classica nel Paese, valorizzando la programmazione concertistica dei membri del Comitato Amur e promuovendo progetti comuni come la circuitazione di giovani professionisti, festival, tournée per artisti italiani e internazionali, convegni, viaggi culturali, manifestazioni che arricchiscano la vita culturale italiana ed europea. Il Comitato rivolge al giovane pubblico un’attenzione particolare impegnandosi a programmare prove aperte e progetti speciali rivolti alle scuole.
Fanno parte del Comitato AMUR:
Campania: Associazione Alessandro Scarlatti 
Emilia-Romagna: Associazione Ferrara Musica, Fondazione Musica Insieme di Bologna e Società dei Concerti di Parma
Friuli-Venezia Giulia: Società dei Concerti di Trieste
Lombardia: Fondazione La Società dei Concerti di Milano e Società del Quartetto di Milano
Marche: Marche Concerti
Sicilia: Associazione Musicale Etnea, Associazione Siciliana Amici della Musica e Filarmonica Laudamo Messina
Toscana: Associazione Musicale Lucchese
Trentino-Alto Adige: Società Filarmonica di Trento
Umbria: Amici della Musica di Foligno ONLUS e Fondazione Perugia Classica ONLUS
Veneto: Amici della Musica di Padova e Società del Quartetto di Vicenza 

L’importanza di creare una collaborazione stabile e centralizzata tra enti di tale esperienza e rappresentatività del territorio si accompagna alla volontà di estendere la partecipazione ad altre istituzioni musicali diffuse su tutto il territorio nazionale con caratteristiche analoghe e che condividano le finalità del Comitato Amur. Consce della responsabilità morale e dell’eredità culturale da tramandare alle nuove generazioni, le istituzioni musicali coinvolte desiderano inoltre stimolare ulteriori unioni virtuose all’estero. www.comitatoamur.it

 

LE DIMORE DEL QUARTETTO

Le Dimore del Quartetto è un’impresa culturale creativa che sostiene giovani quartetti d’archi e ensemble di musica da camera internazionali nell’avvio alla carriera e valorizza il patrimonio europeo di dimore storiche.
L’organizzazione opera a livello europeo, coinvolgendo 90 quartetti e trii provenienti da 16 Paesi (selezionati dal direttore artistico M° Simone Gramaglia, violista del Quartetto di Cremona), e 284 dimore in 17 Paesi (in collaborazione con Associazione Dimore Storiche Italiane, Fondo Ambiente Italiano oltre ad altre organizzazioni europee nell’ambito del patrimonio culturale).
Nel 2017 l’attività de Le Dimore del Quartetto è stata presentata alla Camera dei Deputati nell’ambito dell’indagine Buone pratiche di diffusione culturale. Nel 2018 ha vinto il bando Innovazione Culturale di Fondazione Cariplo. Nel 2019 ha ottenuto lo European Heritage Award/Europa Nostra Award e nel 2020 è stata presentata come Project of Influence selezionato da The Best in Heritage. Nello stesso anno, il progetto MUSA – European young MUsicians soft Skills Alliance, è stato selezionato per il programma Erasmus+ dell’Unione Europea.
Con una rete consolidata nell’ambito della musica da camera e del patrimonio artistico, Le Dimore del Quartetto progetta e organizza residenze e concerti in dimore storiche e altri luoghi di interesse culturale, festival e itinerari di viaggio volti a scoprire e valorizzare i territori e la musica da camera, masterclass, corsi di perfezionamento e percorsi di formazione per musicisti, progetti didattici per scuole primarie e secondarie e università, attività di formazione e team-building per aziende. www.ledimoredelquartetto.eu

 

ASSOCIAZIONE DIMORE STORICHE ITALIANE

L’Associazione Dimore Storiche Italiane riunisce i proprietari di immobili storici di tutta Italia, che rappresentano una componente importante del nostro patrimonio culturale. Si tratta di un patrimonio vasto ed eterogeneo: case e palazzi, ville e castelli, ma anche giardini e tenute agricole distribuito in tutto il Paese e, per quasi l’80% per cento, situati in campagna o in provincia. Ognuno di questi beni ha una precisa identità, unica in Europa: per la sua storia, per il suo valore culturale e per lo stretto legame con il territorio di riferimento. Sono inoltre parte essenziale dell’identità culturale di ogni paese e la loro conservazione, vera e propria memoria del passato, richiede quindi che essi vengano tramandati integri alle generazioni future, attraverso la conservazione e la valorizzazione, preservandoli così dal degrado e dalla distruzione.
Quest’anno l’Associazione Dimore Storiche Italiane, celebra i suoi 45 anni di attività ed è divisa in 19 sedi periferiche, che si occupano di promuovere a livello territoriale l’immagine del sodalizio. www.associazionedimorestoricheitaliane.it 

 

PROGRAMMA COMPLETO DEI CONCERTI

https://www.comitatoamur.it/

 

 

 

 

 

CONTATTI
Sofia Eleonora Pizzo – Segreteria e Coordinamento Comitato AMUR
info@comitatoamur.it
+39 3282645166

Eugenia Orzan – Project coordinator Le Dimore del Quartetto
eugenia@ledimoredelquartetto.eu
www.ledimoredelquartetto.eu

Francesca Cicatelli – Responsabile Ufficio stampa Enit
francesca.cicatelli@enit.it
+39 3929225216

Ricerca Eventi