Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
News
Non categorizzato


Luca Ciammarughi è pianista, scrittore, conduttore radiofonico, uomo di profonda cultura, abile e mai banale comunicatore anche quando si destreggia con il linguaggio “veloce” dei social.

Ciammarughi riapre i concerti in Villa Bernasconi “rubando” dal repertorio del Settecento
alcune caratteristiche “Pièces de Clavecin” di Rameau e Couperin. Gustosamente francesi,
ironiche, creative, queste brevi pagine, riproposte sul Pleyel che fu di Laura Alvini, eccelsa clavicembalista, sono un tuffo nel passato, con una traiettoria diretta e propositiva che ci proietta nel futuro.

Da Versailles al futuro: fasti e visioni dal Settecento francese

J. P. Rameau  Dalle Nouvelles Suites de Pièces de Clavecin:

– Allemande

– Courante

– Les Trois Mains

– Fanfarinette

– La Triomphante

– Gavotte et six doubles

F. Couperin  Dalle Pièces de Clavecin:

– Les Rozeaux (III Livre, XIII Ordre)

– Les Barricades Mystérieuses (II Livre, VI Ordre)

– Les Ombres Errantes (IV livre, XXV Ordre)

J. P. Rameau 

Dalle Nouvelles Suites de Pièces de Clavecin:

– La Poule

– Les Sauvages

– La Livri (dalle Pièces de Clavecin en Concerts)

– La Dauphine

Mediapartner

I Dettagli Dell'Evento